Ignora comandi barra multifunzione Torna a contenuto principale

Continua nel quarto trimestre del 2010 la flessione dei tassi di vacancy statunitensi degli immobili commerciali e industriali

Rimane Stabile la Disponibilita Retail Forte la Domanda di Multi-Housing

Boston – 7 gennaio 2011 – È continuata la flessione dei tassi nazionali di vacancy e disponibilità dei mercati statunitensi degli immobili commerciali e industriali nel quarto trimestre del 2010, secondo l’ultima analisi di CBRE Econometric Advisors (CBRE-EA). Nel quarto trimestre del 2010, il tasso di vacancy uffici nazionale è sceso di 20 punti base (bps) e si è attestato al 16,4%, la seconda flessione trimestrale consecutiva. Il tasso di disponibilità1 industriale è diminuito di 30 bps nel quarto trimestre al 14,3%, registrando la seconda diminuzione consecutiva di disponibilità e fornendo un’ulteriore prova della continua ripresa del settore industriale.

Nel mercato retail, nel quarto trimestre il tasso di disponibilità complessiva è rimasto stabile al 13,0% senza variazioni rispetto al trimestre precedente. Nel quarto trimestre del 2010, il tasso di vacancy per il campione degli stessi punti di vendita in tutto il paese di 3,6 milioni di unità di appartamenti gestiti professionalmente è stato del 6%.

"L’entità e la consistenza dei miglioramenti corrispondono esattamente alle aspettative di un auspicato segno di svolta," ha affermato Jon Southard, Responsabile Previsioni, CBRE-EA. "Per contestualizzare questi dati, tuttavia, con l’eccezione del settore multi-housing, sarà necessario il miglioramento di diversi altri aspetti per riportare il tasso di vacancy ai valori storici normali.”

L’analisi di CBRE-EA del quarto trimestre 2010 ha constatato che, come negli ultimi trimestri precedenti, i mercati uffici nelle aree suburbane hanno continuato a registrare una performance migliore rispetto alle aree downtown; il tasso di vacancy nelle aree suburbane e nelle aree downtown è sceso rispettivamente di 30 bps e 20 bps. Questa è la prima flessione, per i sottomercati suburbani, dal terzo trimestre del 2007. In complesso, è continuato il progresso del mercato uffici verso la ripresa registrata nel quarto trimestre. L’aumento della velocità di locazione e la scarsità della nuova edilizia hanno contribuito al declino del tasso di vacancy nel mercato uffici dal relativo massimo ciclico raggiunto durante il secondo trimestre del 2010.

I tassi di vacancy sono scesi in 30 dei 57 mercati analizzati durante il quarto trimestre; 10 mercati sono rimasti invariati e 17 hanno registrato aumenti dei tassi di vacancy. I mercati della Florida, pesantemente colpiti dal rallentamento del settore degli alloggi nel 2008 e 2009, hanno manifestato recentemente segni di stabilizzazione, con l’inizio della ripresa delle loro economie.  Questi mercati sono risultati tra i migliori performer nel quarto trimestre 2010, con la flessione dei tassi di vacancy di 60 bps a Tampa e Orlando e di 130 bps a Jacksonville. Anche i mercati dell’energia e resource-driven (guidati e motivati dall’esplorazione delle risorse) del Texas sono stati tra i migliori performer, con la riduzione di 80 e 50 bps dei tassi di vacancy rispettivamente di Houston e Fort Worth.    

Il quarto trimestre ha continuato a registrare un miglioramento nel mercato industriale, con tassi di disponibilità in declino diffusi come lo sono stati in qualsiasi momento negli ultimi tempi. Per quanto i tassi di disponibilità continuino a essere quasi a livelli alti record, il che suggerisce che il settore necessita ancora di molti miglioramenti, con l’andare del tempo la ridotta attività nel settore edilizio e il miglioramento dell’economia dovrebbero continuare a ridurre la disponibilità.   Durante il quarto trimestre 2010, i tassi di disponibilità sono scesi in 39 mercati, sono rimasti invariati in quattro mercati e sono aumentati negli altri 15 mercati.

Nel settore retail, l’andamento durante la stagione dello shopping natalizio è stato positivo anche se non significativamente evidente nella maggiore occupancy dei centri commerciali. Dal mese di maggio si registra il miglioramento progressivo della crescita, rispetto all’anno precedente, nelle vendite retail principali e a novembre la crescita era superiore al 6%– un buon indicatore della sostenibilità della ripresa nel settore consumer. Ad eccezione di dieci mercati, i mercati retail registrano in genere tassi di disponibilità a due cifre.  San Francisco, New York City, Oakland, Long Island e Miami sono tra quelli che hanno mantenuto i tassi di disponibilità più bassi (e a cifra singola). Venti mercati hanno registrato un miglioramento dei tassi di disponibilità rispetto all’ultimo trimestre (altri sei sono rimasti invariati); di questi, otto - Columbus, Boston, Long Island, Atlanta, Oakland, Miami, Baltimora e Washington DC - hanno anche registrato flessioni rispetto a un anno fa. 

I dati preliminari indicano che negli Stati Uniti rimane forte il ritmo della ripresa della domanda di appartamenti. Il tasso di vacancy nazionale aumenta in genere di circa 80 bps nel quarto trimestre stagionalmente debole, ma è aumentato solo di 20 bps nel quarto trimestre del 2010, registrando una delle più forti prestazioni di fine anno in senso assoluto. Nell’ultimo anno il tasso nazionale di vacancy è sceso di 130 bps da una media di 7,4% nel 2009 a 6,1% nel 2010, mentre la domanda di appartamenti è rapidamente salita da 108.000 a 258.000 unità.  In tutti i mercati, i tassi di vacancy stanno velocemente avvicinandosi ai propri standard storici.

1 La disponibilità è spazio che si sta attivamente commercializzando e disponibile per il build-out del locatario entro 12 mesi.


Informazioni su CB Richard Ellis
CB Richard Ellis Group, Inc. (NYSE:CBG), società Fortune 500 e S&P 500 con sede a Los Angeles, è la più grande società al mondo per la fornitura di servizi rivolti agli immobili commerciali (in base al fatturato 2009). La società impiega circa 29.000 dipendenti (escludendo le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare e residenti attraverso più di 300 sedi (escludendo le consociate) in tutto il mondo. CB Richard Ellis offre consulenze strategiche e si occupa della vendita e della locazione di proprietà immobiliari; servizi aziendali; gestione di proprietà, infrastrutture e progetti; finanziamento di mutui; stime e perizie; servizi di sviluppo; gestione di investimenti; ricerche e consulenze. Per informazioni, visitare il sito Web della società www.cbre.com.

CBRE Offices Global

CBRE Offices Worldwide