Ignora comandi barra multifunzione Torna a contenuto principale

Nuovo rapporto di CBRE evidenzia velocità diverse della ripresa del mercato degli uffici nei centri finanziari globali

Los Angeles, 29 giugno 2011 – I mercati degli uffici nei tre principali centri finanziari mondiali – Hong Kong, Londra e New York – si sono mossi con velocità diverse nella loro ripresa dall’impatto della crisi finanziaria mondiale. Questo secondo una nuova ricerca di CB Richard Ellis (CBRE). Il rapporto – ”Hong Kong, London, New York: From Recession to Recovery” (Hong Kong, Londra, New York: dalla recessione alla ripresa) – evidenzia come l’economia di Hong Kong abbia recuperato rapidamente dopo la crisi finanziaria globale, rispecchiando la robustezza della stessa Cina, con una crescita nel settore finanziario che dal 2009 ha largamente superato quella delle due città occidentali.

L’analisi smentisce l’opinione consolidata secondo cui i mercati immobiliari nei centri finanziari globali si muovono in sincronia e punta all’importanza della dinamica e della struttura del mercato locali come fattori di traino per il settore immobiliare.

“I diversi ritmi della ripresa immobiliare, che si sono finora fatti registrare nei tre centri finanziari globali, devono essere visti alla luce dello spostamento in corso dell’economia globale a favore dell’Asia” spiega Raymond Torto, Economista Capo Globale di CBRE. “Questo spostamento continuerà, probabilmente, a determinare differenze nei risultati del mercato degli uffici nei principali centri finanziari mondiali”.

Con una rapida ripresa della domanda di uffici, il mercato di Hong Kong ha mostrato tassi di disponibilità in rapida caduta durante tutto il 2010, mentre i prezzi delle locazioni di fascia alta sono saliti di quasi il 40% alla fine del primo trimestre 2011. L’elevata domanda di investimenti, spinta dai flussi di capitale provenienti dalla Cina, ha compresso le rendite degli uffici producendo uno spettacolare aumento del valore capitale: il Capital Value Index di CBRE per gli edifici da uffici di fascia alta di Hong Kong è cresciuto del 150% nei due anni precedenti il primo trimestre 2011, superando del 35% il picco pre-crisi.

A New York, l’impatto della crisi finanziaria sulla domanda di uffici ha fatto sì che il mercato si stia riprendendo più lentamente. Il mercato di Manhattan ha conosciuto un ritmo piuttosto lento di riduzione delle disponibilità nel corso del 2010 e una crescita sostanziale degli affitti di fascia alta si è manifestata solo nel primo trimestre del 2011.

Il mercato di investimenti in uffici a New York, con la sua elevata dipendenza dal finanziamento del debito, è rimasto in gran parte congelato per tutto il 2009 ma si è ripreso rapidamente durante il 2010, con la maggiore disponibilità di credito e la ripresa delle emissioni di CMBS (Commercial Mortgage Backed Securities). I tassi di capitalizzazione si sono nettamente ridotti dal picco di metà 2009, riflettendo bassi tassi di interesse e condizioni economiche in miglioramento.

Il centro di Londra ha registrato una ripresa relativamente precoce nelle attività di locazione e negli affitti di fascia alta, anche se lo slancio si è affievolito con l’arrivo del 2011. Come a New York, l’iniziale crescita della domanda è stata dovuta in gran parte alla riattivazione dei requisiti degli occupanti dopo la crisi, mentre i locatari approfittavano dei minori affitti e dei generosi incentivi. Anche Londra ha assistito dalla metà del 2009 a una rapida ricompressione delle rendite degli investimenti negli uffici di fascia alta, con una crescita del volume delle operazioni fortemente sospinta dal successo che la città ha avuto nel catturare e sproporzionare una quota di quei flussi globali in cerca di immobili di fascia alta.

Hong Kong, London, New York: From Recession to Recovery, scritto dai ricercatori senior di CBRE Peter Damesick, Pamela Murphy e Andrew Ness, individua un importante fattore a sostegno della ripresa dei prezzi delle locazioni in tutte e tre le città: l’assenza di un eccesso di nuove costruzioni successivamente alla crisi. Tutte le città vedranno una contrazione dell’offerta di nuovi uffici per almeno i prossimi due anni, il che dovrebbe portare ad affitti più elevati e pressione sugli occupanti per pre-affittare, per soddisfare i principali requisiti.

Fare clic QUI per consultare il rapporto completo.

Per comunicare con un esperto CBRE, contattare Robert McGrath (212.984.8267 o Robert.McGrath@cbre.com).

 

Informazioni su CB Richard Ellis

CB Richard Ellis Group, Inc. (NYSE:CBG), società Fortune 500 e S&P 500 con sede a Los Angeles, è la più grande società al mondo per la fornitura di servizi rivolti agli immobili commerciali (in base al fatturato 2010). La società impiega circa 31.000 dipendenti (escludendo le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare e residenti attraverso più di 300 sedi (escludendo le consociate) in tutto il mondo. CB Richard Ellis offre consulenze strategiche e si occupa della vendita e della locazione di proprietà immobiliari; servizi aziendali; gestione di proprietà, infrastrutture e progetti; finanziamento di mutui; stime e perizie; servizi di sviluppo; gestione di investimenti; ricerche e consulenze. Per informazioni, visitare il sito Web della società www.cbre.com.

CBRE Offices Global

CBRE Offices Worldwide