Ignora comandi barra multifunzione Torna a contenuto principale

CB Richard Ellis raggiunge l’obiettivo zero emissioni

Los Angeles – 5 luglio 2011 – CB Richard Ellis Group, Inc. (CBRE) ha annunciato oggi di avere raggiunto l’obiettivo zero emissioni nel corso delle proprie attività globali per il 2010. Nel 2007, CB Richard Ellis aveva adottato una politica globale per la tutela dell’ambiente, che includeva l’obiettivo delle zero emissioni. CB Richard Ellis è la prima azienda di servizi immobiliari commerciali a raggiungere questo traguardo.

L’azienda è riuscita in questa impresa adottando programmi di riduzione delle emissioni di anidride carbonica, come standard di leasing ecologici e protocolli operativi sostenibili, quindi colmando il divario rimanente investendo in progetti di lotta alle emissioni come iniziative di conservazione delle foreste, distruzione del metano prodotto dalle discariche e progetti sostenibili nelle economie emergenti. Nel corso del 2010, l'azienda ha ridotto le emissioni di oltre 50.000 tonnellate.

“La sostenibilità è diventata fondamentale nella nostra offerta di servizi ai clienti” sottolinea Brett White, Amministratore Delegato di CB Richard Ellis. “Come maggior gestore mondiale di immobili commerciali per conto terzi, con un portafoglio globale di circa 270 milioni di metri quadrati, possiamo avere un impatto rilevante sull’ambiente aiutando i nostri clienti a ridurre il consumo di energia, migliorare l’efficienza e ridurre le emissioni. Uno dei modi migliori in cui possiamo dimostrare le nostre competenze è quello di guidare attraverso l’esempio, nella nostra stessa attività”.

CB Richard Ellis misura ogni anno le sue emissioni di anidride carbonica mediante uno standard accettato a livello internazionale, messo a punto dal World Resources Institute e noto come il Greenhouse Gas Protocol. Le misure per il 2010 hanno riguardato tutte le emissioni a livello globale da fonti controllate o possedute da CB Richard Ellis, inclusa la flotta mondiale di veicoli e il consumo diretto di elettricità. In Australia, dove le zero emissioni sono definite dalla legge federale, le misure comprendono anche le emissioni risultanti dalle attività delle aziende su cui queste ultime non hanno il controllo diretto, come i viaggi aziendali.

In linea con gli standard internazionali pubblici e del mercato del carbonio, CB Richard Ellis ha acquistato crediti di carbonio da progetti socialmente responsabili in tutto il mondo. Queste partecipazioni sono state acquistate attraverso JP Morgan Climate Care o 3Degrees, e sono certificate secondo i più rigidi standard di settore. I progetti comprendono:

  • Un progetto di gestione delle foreste in chiave conservativa, che aumenta la cattura e la conservazione di anidride carbonica in una foresta originaria nella contea di Mendocino, in California.
  • Progetti per la cattura e la distruzione di metano negli Stati Uniti.
  • La sostituzione delle tradizionali stufe a legna e a carbone nelle comunità in sviluppo della Cambogia e dell’Uganda con stufe più efficienti, che minimizzano le attività minerarie e di deforestazione in quelle zone.
  • Tecnologia che permette a un consorzio di agricoltori che produce fertilizzante nella zona di Uttar Pradesh, in India, di sostituire la nafta (un sottoprodotto tossico del petrolio) con il gas naturale.
  • Un progetto relativo alla biomassa nei pressi di Novodvinsk, in Russia, che trasforma gli scarti di legno prodotti da una cartiera locale in energia per rifornire le comunità vicine.


Le iniziative dell’azienda sono state dirette dal suo comitato Toward a Greener Tomorrow (Verso un domani più verde), sotto la guida di Sally Wilson, Responsabile globale della strategia ambientale, e di Dave Pogue, Responsabile della sostenibilità per gli Stati Uniti. Il processo è stato sostenuto e i risultati sono stati convalidati dai consulenti di PricewaterhouseCoopers e ICF International.

Dal 2007, CB Richard Ellis ha adottato programmi e prassi per ridurre le emissioni di anidride carbonica nel suo portafoglio mondiale di immobili. Questi programmi comprendono standard operativi sostenibili, formazione dei dipendenti e programmi di sensibilizzazione, standard di leasing ecologici che hanno permesso agli uffici di Pechino, Denver, Madrid, Minneapolis, Mumbai e Washington di ricevere la certificazione LEED®.

CBRE compare alla trentesima posizione della “Classifica verde” di Newsweek, che valuta le 500 grandi aziende americane più “verdi”. L’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti ha nominato CBRE partner dell’anno ENERGY STAR® in tutti gli ultimi quattro anni, rilasciandole inoltre un riconoscimento per l’Eccellenza sostenibile. L’U.S. Green Building Council (USGBC) ha riconosciuto a CB Richard Ellis il premio Leadership Award for Organizational Excellence, mentre il gruppo di settore CoreNet ha premiato la società con una menzione speciale per la leadership, la progettazione e lo sviluppo sostenibili.

Per maggiori informazioni sul processo, le misure e gli acquisti di crediti dell’azienda, visitare il sito www.cbre.com/sustainability.

 

Informazioni su CB Richard Ellis

CB Richard Ellis Group, Inc. (NYSE:CBG), società Fortune 500 e S&P 500 con sede a Los Angeles, è la più grande società al mondo per la fornitura di servizi rivolti agli immobili commerciali (in base al fatturato 2010). La società impiega circa 31.000 dipendenti (escludendo le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare e residenti attraverso più di 300 sedi (escludendo le consociate) in tutto il mondo. CB Richard Ellis offre consulenze strategiche e si occupa della vendita e della locazione di proprietà immobiliari; servizi aziendali; gestione di proprietà, infrastrutture e progetti; finanziamento di mutui; stime e perizie; servizi di sviluppo; gestione di investimenti; ricerche e consulenze. Per informazioni, visitare il sito Web della società www.cbre.com.

CBRE Offices Global

CBRE Offices Worldwide