Ignora comandi barra multifunzione Torna a contenuto principale

Previsto leggero aumento del tasso di sfitto plurifamiliare statunitense nel 2013, ma rimane vicino alla media storica

CBRE prevede un tasso di sfitto del 5,3% nel 2013

Los Angeles 3 Dicembre, 2012 – Si prevede che la percentuale di sfitto nel mercato delle proprietà multifamiliari statunitense salga lievemente al 5,3% nel 2013, secondo una nuova analisi di CBRE Group, Inc. L'incremento, da un tasso del 4,5% nel 3° trimestre 2012, sarà guidato dal completamento di nuove costruzioni e una lieve e graduale riduzione della domanda dai livelli storicamente robusti degli ultimi anni. CBRE prevede che lo sfitto delle multiproprietà cadrà al 5,2% nel 2014.  

La percentuale di sfitto delle multiproprietà era al 5% nel 2012, al 5,4% nel 2011 e al 7,3% nel picco del 2009.  

“È un grande momento per essere proprietari di immobili plurifamiliari: la richiesta di appartamenti sta beneficiando dell’economia in lenta ripresa e della rapida espansione di affittuari di multiproprietà,” ha dichiarato Gleb Nechayev, Economista di Gestione Senior, CBRE Econometric Advisors.  

Gli affitti hanno ormai superato i picchi precedenti nella maggior parte dei mercati e i tassi di sfitto sono inferiori alla media storica.  Il mercato è entrato in una fase di espansione alla fine del 2011 e da allora i fondamentali hanno continuato a migliorare costantemente.  La nuova offerta è anche cresciuta considerevolmente a causa di fondamentali solidi. I completamenti sono sulla buona strada per tornare l'anno prossimo alla media annuale del periodo 1998-2008 di circa 190.000 unità. Allo stesso tempo, CBRE prevede che la crescita della domanda rallenterà portando il tasso di sfitti fino alla sua media storica del 5,3%.

CBRE prevede che i mercati delle proprietà multi-familiari a più alto rendimento saranno quelli con elevate concentrazioni di impiego high-tech, come ad esempio San Francisco, Denver, Austin, Atlanta, così come i mercati in cui l'occupazione totale ha già superato i picchi pre-recessione, inclusi Houston e San Antonio. Forti recuperi ciclici dei canoni di locazione si prevedono anche in alcuni dei mercati duramente colpiti dal crollo del settore immobiliare, inclusi Phoenix e Orlando.  Questi mercati porteranno a una crescita dell’affitto nella nazione.

Per parlare con il Sig. Nechayev o con un esperto CBRE-EA, contattare Robert McGrath (telefonare al 212.984.8267 oppure inviare un'e-mail a Robert.McGrath@cbre.com).

Informazioni su CBRE Group, Inc.
CBRE Group, Inc. (NYSE:CBG), società Fortune 500 e S&P 500 con sede a Los Angeles, è la più grande società al mondo per la fornitura di servizi rivolti agli immobili commerciali (in base al fatturato 2011). La società impiega circa 34.000 dipendenti (escludendo le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare e residenti attraverso più di 300 sedi (escludendo le consociate) in tutto il mondo. CBRE offre consulenze strategiche e si occupa della vendita e della locazione di proprietà immobiliari; servizi aziendali; gestione di proprietà, infrastrutture e progetti; finanziamento di mutui; stime e perizie; servizi di sviluppo; gestione di investimenti; ricerche e consulenze. Per informazioni, visitare il sito Web della società www.cbre.com.

CBRE Offices Global

CBRE Offices Worldwide