Ignora comandi barra multifunzione Torna a contenuto principale

CBRE Group, Inc. prevede un aumento del retail multicanale per la creazione di opportunità nei mercati immobiliari industriale e retail

Los Angeles, 9 Aprile 2013La crescita dell'e-commerce in combinazione con le abitudini di consumo degli echo boomer -- i figli dei baby boomer -- stimolerà la crescita delle strategie di vendita multicanale, secondo un nuovo rapporto di CBRE Group, Inc. Mentre la crescita di questi strategie pone sfide per i modelli tradizionali di vendita al dettaglio, ma fornisce anche numerose opportunità per il retail che avrà un impatto sui mercati immobiliari.

Il rapporto CBRE “L’impatto futuro dell’E-commerce sul mercato immobiliare industriale e al dettaglio” rivela che la necessità di strategie multicanale creerà nuove opportunità per i retailer, come ad esempio programmi che permettono ai consumatori di acquistare un prodotto online e di ritirarlo presso il negozio locale a loro più comodo. Inoltre, le strategie di consegna a domicilio in giornata probabilmente richiederanno una vicinanza dei futuri centri di distribuzione ai consumatori, creando maggiori opportunità di sviluppo urbano. Inoltre, i mercati vicini agli hub di UPS o FedEx hanno maggiori probabilità di attrarre grandi centri di distribuzione per le vendite e-commerce.

"Le sfide dei mercati immobiliari retail dovute ai rapidi cambiamenti che avvengono in come e dove i consumatori acquistano le merci sono ben note, ma ci sono anche notevoli opportunità in questo ambiente in continua evoluzione", ha dichiarato David Egan, Direttore, Ricerca e Analisi, CBRE.

Altri grandi punti delineati dal rapporto CBRE includono:

  • Il mercato per la vendita retail "high street" urbana rimane solido come "prime retail", dove in particolare nei mercati gateway costieri hanno o stanno raggiungendo i massimi storici. Questo può essere in parte spiegato dal fatto che il retail "high street" offre intrattenimento con lo shopping e prodotti non mercificati. 

  • Le aziende di e-commerce stanno optando per sviluppi build-to-suit (BTS) che possono fornire infrastrutture migliori, con più energia, altezze superiori, abbondanza di terra e si trovano in zone 24/7.

  • I retailer, in particolare le catene di negozi di abbigliamento, continuano a combattere la tendenza dei consumatori a trattare un negozio come uno "show room" per i prodotti che possono in definitiva essere acquistati on-line. Mentre i consumatori dispongono di maggiori opzioni di acquisto on-line, i negozi che si impegnano in settori fondamentali di e-commerce sono ora più vulnerabili alla riduzione dei margini di profitto, e probabilmente ciò si traduce in minori affitti per centri che si rivolgono a questi tipi di inquilini.

  • L'invecchiamento della popolazione degli Stati Uniti, associato all'attuazione della riforma sanitaria, si prevede porti a un aumento della domanda per usi medici nei centri retail.

Nota per editori/giornalisti: Per una copia completa del rapporto, inviare un’email a robert.mcgrath@cbre.com

Informazioni su CBRE Group, Inc.
CBRE Group, Inc. (NYSE:CBG), società Fortune 500 e S&P 500 con sede a Los Angeles, è la più grande società al mondo per la fornitura di servizi rivolti agli immobili commerciali ed agli investimenti (in base al fatturato 2012). La società impiega circa 37.000 dipendenti (escludendo le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare e residenti attraverso più di 300 sedi (escludendo le consociate) in tutto il mondo. CBRE offre consulenze strategiche e si occupa della vendita e della locazione di proprietà immobiliari; servizi aziendali; gestione di proprietà, infrastrutture e progetti; finanziamento di mutui; stime e perizie; servizi di sviluppo; gestione di investimenti; ricerche e consulenze. Per informazioni, visitare il nostro sito Web su www.cbre.com.​ 

​​​​

CBRE Offices Global

CBRE Offices Worldwide