Ignora comandi barra multifunzione Torna a contenuto principale

Le vacancy negli uffici nei principali mercati diminuiscono nel secondo trimestre 2013

I maggiori cali nei mercati degli uffici di Boston e Houston
 
Declino continuo per la disponibilità industriale 

Los Angeles, 26 giugno 2013. La percentuale di posti vacanti negli uffici è calata nei principali mercati statunitensi nel secondo trimestre 2013, secondo i dati preliminari di CBRE Group, Inc. Dieci su 13 principali mercati hanno riportato diminuzioni nei posti vacanti, con Boston e Houston in testa. Anche la disponibilità industriale* ha continuato a diminuire nei principali mercati statunitensi, secondo CBRE. 

"La continua crescita di posti di lavoro e il ridotto sviluppo di nuovi uffici stanno portando a condizioni più rigorose nei principali mercati degli uffici statunitensi", ha dichiarato Brook Scott, Responsabile ad interim della Ricerca di CBRE, America. "La fiducia dei consumatori e un mercato immobiliare in fase di rinascita aiutano a rafforzare i mercati industriali, ma il settore si sta riprendendo da un rallentamento dell'attività economica al di fuori degli Stati Uniti".

Uffici
Nei principali mercati degli uffici statunitensi monitorati da CBRE, Boston e Houston hanno registrato i più grandi cali di posti vacanti durante il secondo trimestre 2013, diminuendo di 50 punti base (bps), con in testa i settori della sanità e della tecnologia a Boston e il settore energetico a Houston. Washington D.C. è stato l'unico grande mercato a registrare un aumento di posti vacanti, con 20 bps, con una minore attività del governo federale che continua a pesare sul mercato. I livelli di posti sfitti sono rimasti invariati a New York e Los Angeles, ma sono diminuiti negli altri principali mercati. Le tariffe degli affitti hanno continuato il trend rialzista e le concessioni sono rimaste stabili nella maggior parte dei mercati grazie alla moderata crescita occupazionale.

Statistiche preliminari sugli uffici - secondo trimestre 2013

Mercato

Tasso preliminare posti vacanti secondo trimestre 2013
(%)

Tasso finale posti vacanti primo trimestre 2013
(%)

Variazione punti base

Atlanta

21,8

22,0

-20

Boston

12,1

12,6

-50

Chicago

17,9

18,0

-10

Dallas

18,7

19,0

-30

Denver

13,6

13,9

-30

Houston

12,0

12,5

-50

Los Angeles

16,8

16,8

0

Miami

17,5

17,7

-20

New York

7,6

7,6

0

Phoenix

23,6

23,7

-10

San Francisco

8,5

8,7

-20

Seattle

15,2

15,5

-30

Washington D.C.

14,4

14,2

20

Fonte: CBRE Research, secondo trimestre 2013.

Industriale
Nel secondo trimestre 2013, i tassi di disponibilità per la maggior parte dei principali mercati industriali statunitensi hanno continuato a diminuire. Con 100 bps, Miami ha vissuto la più grande riduzione dei tassi di disponibilità rispetto al 1° trimestre 2013, dal momento che i miglioramenti di Port Miami hanno attirato un certo numero di inquilini. Atlanta ha avuto la seconda più grande diminuzione, con un calo di 50 bps, beneficiando della sua importanza come centro di distribuzione nel sud-est. Tre dei dodici principali mercati, Los Angeles (+50 bps), Phoenix (+40 bps) e Northern New Jersey (+20 bps), hanno visto aumentare la disponibilità in questo periodo. Nel 2° trimestre 2013, gli affitti e le concessioni agli inquilini sono rimaste costanti, con l'eccezione di alcuni mercati, come Dallas, Denver, Boston e Chicago, dove gli affitti sono in aumento a causa della minore disponibilità, in particolare per gli spazi di Classe A. La richiesta per magazzini e spazi di distribuzione è rimasta alta. La maggior parte dell'attività edile, in particolare per i requisiti maggiori di 500.000 metri quadrati, rimane "built-to-suit" per le particolari esigenze degli inquilini. Tuttavia, risulta in aumento la costruzione speculativa per i nuovi edifici multi-inquilino.

Statistiche preliminari industriali - secondo trimestre 2013

Mercato

Tasso preliminare disponibilità secondo trimestre 2013
(%)

Tasso finale disponibilità primo trimestre 2013
(%)

Variazione punti base

Atlanta

17,0

17,5

-50

Boston

19,7

20,1

-40

Chicago

8,7

9,0

-30

Dallas

13,1

13,2

-10

Denver

7,4

7,3

10

Houston

8,4

8,7

-30

Los Angeles

7,0

6,5

50

Miami

8,1

9,1

-100

New Jersey Northern

10,1

9,9

20

Phoenix

13,6

13,2

40

San Jose

12,6

12,6

0

Seattle

9,4

9,5

-10

 

Fonte: CBRE Research, secondo trimestre 2013.

Nota a editori/giornalisti: per parlare con un esperto CBRE, inviare un'email a robert.mcgrath@cbre.com

*Per disponibilità si intende uno spazio attivamente commercializzato e disponibile per gli inquilini entro 12 mesi.

Informazioni su CBRE Group, Inc.
CBRE Group, Inc. (NYSE:CBG), società Fortune 500 e S&P 500 con sede a Los Angeles, è la più grande società al mondo per la fornitura di servizi rivolti agli immobili commerciali ed agli investimenti (in base al fatturato 2012). La società impiega circa 37.000 dipendenti (escludendo le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare e residenti attraverso più di 300 sedi (escludendo le consociate) in tutto il mondo. CBRE offre consulenze strategiche e si occupa della vendita e della locazione di proprietà immobiliari; servizi aziendali; gestione di proprietà, infrastrutture e progetti; finanziamento di mutui; stime e perizie; servizi di sviluppo; gestione di investimenti; ricerche e consulenze. Per informazioni, visitare il nostro sito Web su www.cbre.com.

CBRE Offices Global

CBRE Offices Worldwide