Ignora comandi barra multifunzione Torna a contenuto principale

L’aumento degli affitti condominiali statunitensi prosegue anche in presenza di nuove costruzioni

Previsto un ritmo di crescita medio del 2,5% degli affitti condominiali
nei prossimi tre anni

Le migliori opportunità di sviluppo in Boston,
Southeast Florida, Seattle e Washington, D.C.

Los Angeles,19 dicembre 2013 — Secondo un recente rapporto di CBRE Group, Inc., nei prossimi tre anni, si prevede che gli affitti condominiali statunitensi aumentino all'incirca del 2,5% l'anno a livello nazionale anche se cresce il livello delle nuove costruzioni.

Il rapporto, Fine del boom della crescita condominiale?, rileva che il ritmo dello sviluppo dei nuovi edifici multifamiliari negli Stati Uniti, in notevole aumento dalla fine della recessione, si assesterà a circa 216.000 unità all'anno nei prossimi cinque anni, leggermente al di sopra delle medie storiche.

"Il settore dei condomini sta iniziando solo ora a supplire a una carenza di fornitura creatasi a seguito di una mancanza di sviluppo della durata di tre anni, dovuta alla recessione", ha affermato Jim Costello, Head of Americas Investment Research di CBRE. "Prevediamo che la maggioranza delle nuove forniture che verranno messe a disposizione nei prossimi anni verrà assorbita dalla domanda repressa".

Mentre il tasso previsto del 2.5% di crescita annua degli affitti è superiore al ritmo dell'inflazione, resta più moderato in confronto alla robusta crescita media annua del 3,9% riscontrata dall'inizio della ripresa nel 2010.

Il rapporto, che analizza le tendenze della fornitura, i livelli degli affitti, i costi di costruzione e i cap rate in relazione ai 13 principali mercati statunitensi, rileva che gli affitti dei mercati attuali sono marginalmente superiori rispetto a quanto gli sviluppatori richiedono di raggiungere in termini di ritorni correnti target compresi entro l'intervallo del 6% - 7%. Boston, Southeast Florida, Seattle e Washington, D.C., rappresentano le migliori opportunità per gli sviluppatori dato che i livelli di affitti realizzabili sono notevolmente superiori ai costi di costruzione in tali località. Tuttavia, l'aumento previsto nei tassi d'interesse a lungo termine potrebbe limitare lo sviluppo nei mercati in cui sia presente un piccolo divario tra affitti realizzabili e costi di costruzione.

Il rapporto CBRE rileva anche che standard di sottoscrizione più rigorosi, requisiti patrimoniali più elevati e un maggiore esame dei mutuatari da parte di istituzioni finanziarie avverse al rischio per quanto riguarda i prestiti di costruzione rallenteranno il ritmo dello sviluppo e manterranno i livelli di fornitura in linea con la domanda del mercato.

"A seguito della crisi finanziaria globale, le banche richiedono che i costi di un progetto vengano finanziati dal 25% al 30% in via patrimoniale e sono disposte a fornire prestiti esclusivamente a sviluppatori dal track record comprovato" ha osservato Peter Donovan, Amministratore delegato Senior del gruppo Multi-Housing Group di CBRE. "Ciò funge come una sorta di razionamento di capitale che probabilmente impedirà il verificarsi di uno sviluppo eccessivo nei prossimi anni".

Per visualizzare il rapporto completo fare clic qui.

Nota a editori/giornalisti: Per parlare con un esperto di CBRE, inviare un'e-mail all'indirizzo robert.mcgrath@cbre.com

Informazioni su CBRE Group, Inc.
CBRE Group, Inc. (NYSE:CBG), società Fortune 500 e S&P 500 con sede a Los Angeles, è la più grande società al mondo per la fornitura di servizi rivolti agli immobili commerciali ed agli investimenti (in base al fatturato 2012). La società impiega circa 37.000 dipendenti (escludendo le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare e residenti attraverso più di 300 sedi (escludendo le consociate) in tutto il mondo. CBRE offre consulenze strategiche e si occupa della vendita e della locazione di proprietà immobiliari; servizi aziendali; gestione di proprietà, infrastrutture e progetti; finanziamento di mutui; stime e perizie; servizi di sviluppo; gestione di investimenti; ricerche e consulenze. Per informazioni, visitare il nostro sito Web su www.cbre.com.

CBRE Offices Global

CBRE Offices Worldwide